Castagnaccio dolce (senza glutine)

Voi direte: nulla di nuovo in questa ricetta!

Ho voluto riproporre un ”classico” della cucina toscana, non solo perché amo le vecchie tradizioni, ma ritengo questo dolce senza glutine appagante,  e altamente vitaminico adatto soprattutto a chi pratica sport, ma anche a chi vuole concedersi una merenda sana dai sapori decisi!

Parliamo della farina di castagne: e’ davvero cosi’ calorica?

Analisi nutrizionale:

329 kcal/100 g di farina

Carboidrati : 76,2 g/100 g di farina
Proteine 6,1 g/ 100 g di farina
Grassi: 3,7 g/ 100 g di farina
Acqua: 11,4 g/ 100 g di castagne
Vitamine: b1, b2, c e pp
Sali minerali: magnesio, zolfo, potassio (soprattutto), ferro e calcio

E’ stata utilizzata in passato per la nutrizione di tantissime popolazioni montane dove non erano molto presenti i cereali, quindi chiamata ”pane dei poveri’ serviva ala preparazione d svariati piatti principali come oggi facciamo con le altre farine.

Le caratteristiche della farina di castagne, sono quindi molto simili a quelle dei cereali con 2 differenze fondamentali:

1 contiene tantissimi sali minerali in più

2 non contiene glutine (causa di moltissimi disturbi e della celiachia)

Possiamo quindi affermare che la farina di castagne non è più calorica rispetto alle altre farine!

Ho aggiunto alla ricetta del castagnaccio tradizionale, lo zucchero integrale di cocco, perché è lo zucchero con l’indice glicemico più basso tra tutti i dolcificanti naturali (a parte la stevia che però è più povera di sali minerali, ed un sapore che ricorda la liquirizia, che non a tutti piace) il cacao e un po’ di vaniglia, eliminando il rosmarino, che a mio avviso lo rende gustosissimo per tutti i palati (anche a chi non piace tanto il castagnaccio) e molto più nutriente sotto l’aspetto proteico.

Io personalmente ne mangio un pezzetto a colazione o a merenda 2 ore prima di andare in palestra e mi da l’energia necessaria senza farmi venire fame per tantissime ore!

ps: io uso l’olio extravergine di coccoin tantissimi dolci e ricette (vi spiegherò poi il perché) ma se non ce l’avete potete usare l’olio d’oliva.

Ricetta:

tempo di preparazione: 70 MINUTI 

Ingredienti per: 8 persone

250 gr farina di castagne

30 gr pinoli

50 gr zucchero integrale di cocco

1 bacca di vaniglia

20 gr di cacao

40 gr uvetta

q.b. acqua

q.b. olio extravergine di cocco

Mettete l’uvetta in un bicchiere di acqua tiepida e nel frattempo amalgamate la farina di castagne con l’acqua, cercando di ottenere un composto morbido e denso (se avete un robot o una frusta elettrica riuscirete a farlo meglio) non dev’essere troppo liquido.

aggiungete man mano gli ingredienti secchi (cacao, zucchero e la polvere di vaniglia) continuando a mescolare.

Preparate una teglia di circa 24cm di diametro (io in realtà ho usato quella ovale perché mi piace di più esteticamente) e cospargetela di olio di cocco.

Versate il composto nella teglia ed aggiungete l’uvetta ed i pinoli passando ala fine il cucchiaio sopra per inglobarli meglio nell’impasto. (senza esagerare altrimenti andranno a finire tutti sotto!)

Infornate a 180° per 40 min. circa in forno statico.

Il vostro castagnaccio sarà pronto quando vedrete una crosticina che si spacca leggermente in superfice.

servite il dolce quando è freddo.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *