Come sbarazzarsi dei metalli pesanti?


 

I metalli pesanti fanno parte in modo naturale della crosta terrestre e non sono degradati dall’attività biologica e fotochimica, quindi non posso essere smaltitise rilasciati nell’ambiente possono restarci per centinaia di anni. In tracce alcuni di questi elementi, fanno naturalmente parte di noi come: rame, selenio, zinco, ma solo in piccole parti, perché l’eccesso, può comunque diventare tossico per il nostro organismo. Altri metalli che invece hanno potenzialità dannose se accumulati sono: antimonio, arsenico, bismuto, cadmio, cerio, cromo, cobalto, rame, gallio, oro, ferro, piombo, manganese, mercurio, nichel, platino, argento, tellurio, tallio, stagno, uranio, vanadio. Nel corpo umano sono comunque presenti altri minerali, assorbiti principalmente dall’alimentazione e dall’acqua che beviamo, sono catalogati in microelementi e macroelementi come magnesio, calcio, fosforo, potassio, questi sono essenziali per i cicli vitali, e la loro carenza va ad interferire sul corretto funzionamento di molti organi e sul sistema nervoso.

L’uso di troppi prodotti chimici in agricoltura, l’assunzione di troppi farmaci e la scorretta alimentazione, negli ultimi 50 anni, hanno permesso la crescita della percentuale di persone con elevate dosi di metalli pesanti nel proprio corpo, tale da provocare danni al loro organismo; numerosi studi scientifici, stanno sempre più consolidando, teorie mediche che sospettano correlazioni tra malattie gravi come Leucemia, Sclerosi multipla ed intossicazioni da metalli pesanti.

Il problema non riguarda purtroppo solo determinate zone lontane del mondo, ma anche l’Europa stessa.

Pur essendoci regole restrittive sulle dosi dei metalli permessi in prodotti alimentari e cosmetici, nell’agricoltura viene concesso l’uso di pesticidi e mangimi, che vanno a peggiorare la qualità del suolo e dell’alimentazione animale. Le piante assorbono dal terreno il nutrimento necessario per la crescita, purtroppo, tendono ad assorbire anche minerali e metalli in ”eccesso”, trasferendoli al corpo umano tramite i loro frutti.

Aria inquinata, acque contaminate, frutta e verdura cariche di metalli e pesticidi, carni piene di farmaci … ma la nostra salute è in serio pericolo?

Senza dubbio la questione non è da dimenticare ne da sottovalutare, ma per fortuna il nostro corpo è in grado di rigenerarsi e disintossicarsi, altrimenti saremo tutti già estinti! Il ruolo delle cellule nel corpo umano è fondamentale, perché dentro di esse avvengono la maggior parte delle reazioni necessarie al nostro organismo per la sopravvivenza, come l’ossigenazione del sangue, la trasformazione in energia dalle sostanze nutritive degli alimenti e lo smaltimento delle scorie e tossine. Quando scorie in eccesso, ma soprattutto sostanze chimiche come i metalli, si accumulano all’interno della cellula, possono dare origine ad una scarsa permeabilità delle membrane che servono a queste funzioni di scambio, in seguito avviene gradualmente, la perdita della capacità di rigenerarsi e quindi, di poter eliminare le sostanze dannose. La situazione descritta, avviene moltissime volte in assenza di sintomi, ma nei lunghi periodi, se trascurata,  può causare danni seri e malattie gravi come il Cancro.

Cosa possiamo fare per prevenire le intossicazioni?

Abbiamo detto, che non tutte le quantità di metalli e minerali che assorbiamo dall’ambiente ed ingeriamo con i cibi, devono farci preoccupare perché il nostro organismo è comunque in grado di eliminarli, ma quando le quantità di alcuni metalli diventano eccessive, i nostri organi hanno bisogno di aiuto.

Tra i minerali esiste una ”sinergia” come esiste tra vitamine, significa che alcuni di loro lavorano insieme come su una bilancia, se uno è più pesante, l’altro diventa ”troppo leggero” e quindi ”carente”, per esempio una tossicità da piombo spesso deriva da una insufficiente quantità di calcio e ferro, una carenza di zinco può fare in modo che il cadmio si accumuli in quantità tossiche.

L’alimentazione svolge, in questo, un ruolo fondamentale ed è un modo efficace per prevenire carenze di minerali che provocano accumuli di metalli pesanti, vediamo come:

Esistono alcuni alimenti come il limone ed il sedano, di cui sicuramente avrete già sentito parlare, che aiutano il processo di eliminazione delle tossine (bicchiere di acqua e limone al mattino) e quello di protezione dei tessuti gastrici (sedano prima di insaccati e carni alla griglia), ma la cosa importante è evitare di introdurre nel nostro corpo sempre gli stessi cibi, per non creare troppi accumuli di scorie e tossine (l’ intestino le elimina dopo almeno 48h).

Usare cosmetici più naturali possibile sia per la pelle che per i capelli, ci evita di introdurre altri agenti aggressivi rispetto a quelli che siamo costretti ad ingerire e respirare, quindi cercate di osservare meglio le confezioni e non scegliere solo in base alla profumazione più gradita.

Fare la spesa di frutta e verdura in luoghi sempre diversi è un altro accorgimento da poter usare come prevenzione, dandoci la possibilità di mangiare cibi provenienti da produttori diversi e non rischiare di scegliere quello sbagliato senza saperlo, visto che non possiamo ancora vedere le etichette dei pesticidi e dei prodotti chimici utilizzati in agricoltura sul prodotto finito.

Sconsiglio sempre l’assunzione di integratori minerali senza essersi prima accertati della effettiva carenza!

Un metodo molto efficace per il controllo dei metalli e minerali nel corpo è il Mineralogramma effettuato tramite l’esame del capello che permette di valutare almeno 36 minerali intracellulari tra cui anche i metalli tossici.

Perché si usa il capello?

Perché è stato accertato da moltissimi studi scientifici come l’espressione del metabolismo umano; nel capello non solo si accumulano i minerali presenti nell’organismo, ma vengono persino trattenute sostanze assunte durante la sua formazione (neonatale), consentendo un’analisi molto più precisa e dettagliata rispetto a quella delle urine o del sangue.

Attraverso questo esame, possiamo sicuramente avere da un medico, la terapia nutrizionale estremamente personalizzata, in grado di riportare in equilibrio la biochimica del corpo.

clicca qui per saperne di più.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *